Passare dalle lavorazioni tradizionali al CNC senza complicazioni


Qual è il vero obiettivo di Delma? Delma è un “acceleratore di competenze”. Chi legge può essere catalizzato da un nome altisonante, attrattivo, però forse non riesce ad avere ben chiaro il significato di questa interessante definizione.

Se fossimo nel mondo dell’automobile Delma avrebbe le capacità per suggerirti che autovettura si addice di più al tuo carattere, al tuo stile di guida ed alle tue esigenze, ti accompagnerebbe nella scelta con cura e con riflessione.

Una volta ritirata l’auto, ti porterebbe a conoscerne tutti i segreti, le peculiarità nascoste, i punti deboli e i punti forti di ciò che hai acquistato. Per il driver esperto , così come anche per chi la dovrà usare saltuariamente, saprà individuare i livelli dei vari personaggi che si alterneranno alla guida. Ti darà modo di conoscere le caratteristiche tecniche dei materiali di consumo ed il loro corretto funzionamento.

Delma è un accompagnatore fedele ed efficace a disposizione dei vari livelli di conoscenza del cliente. Acquistare, usare, capire e apprendere non ti sarà mai sembrato così semplice.

Trasferito nel mondo manifatturiero, Delma è la sicurezza di fare scelte che ti porteranno inevitabilmente al successo.
Vediamo insieme come, attraverso uno dei nostri casi pratici più esplicativi.

Il problema

Spesso, da una decisione ponderata e funzionale alla crescita aziendale, nasce un problema. Perché, da una decisione di crescita quasi inevitabilmente ci si scontra con problematiche che minano la scelta fatta con attenzione a tavolino?

Scelta corretta della macchina utensile, scelta delle attrezzature, utensileria idonea, soluzione lubrorefrigerante adatta. Il mondo delle nuove tecnologie è impervio e soprattutto in costante, repentina evoluzione. Per l’utilizzatore finale quest’ultimo aspetto a volte diviene trascurabile, ma in realtà è fondamentale.

Ed è ancora più fondamentale non trascurarlo. Se lo si tralascia, come spesso avviene, possono nascere problematiche molto importanti e di difficile e dispendiosa risoluzione. Vediamo questo percorso attraverso una vera storia di successo, iniziata con
insicurezze e perplessità che mano a mano si sono dissolte….grazie alla fiducia.

Fiducia reciproca. Noi di DELMA, eravamo certi che Giorgio Fanti fosse un’azienda sulla quale concentrare i nostri sforzi, e Giorgio Fanti si è fidata del nostro know-how. Del nostro “saper fare”. A noi piace chiamarlo così. Delma ama fare ciò che le piace. Dare soluzioni, attraverso cose semplici, efficaci e funzionali, ma soprattutto attraverso l’empatia e la fiducia reciproca che si viene a creare con il nostro collaboratore. Si perché, capirete bene nelle prossime righe, che la vera chiave del successo finale risiede nella collaborazione e nella fiducia. Obiettivi chiari da un lato, e determinazione e impegno da parte nostra per farveli raggiungere nel minor tempo possibile!

Chi è Giorgio Fanti

Fondata nel 1948, la Giorgio Fanti Spa produce barattoli in banda stagnataper prodotti industriali e si avvale delle più moderne tecniche di produzione e gestione. La maggiore diffusione a livello geografico acquisita negli anni le ha permesso di diventare un Gruppo di rilievo internazionale con l’obiettivo di rimanere più vicina ai bisogni dei propri clienti, produce più di 100 milioni di barattoli ogni anno. Conta 5 fabbriche in Europa più quelle gestite in collaborazione con i propri partner ed è attiva su 4 continenti.

Perché hanno scelto Delma?

Come spesso succede in queste circostanze, tutto accade dopo che ci si viene a trovare seduti attorno ad un tavolo. Da una parte il cliente con le proprie richieste, le proprie sicurezze e le proprie insicurezze. Dall’altra parte l’ascolto.

La fase di studio dura di solito qualche breve minuto. In questo specifico caso, da un lato Giorgio Fanti, rappresentata dal proprio staff tecnico, e dall’altro Delma insieme all’agente venditore di macchine utensili. Giorgio Fanti, azienda storica Bolognese leader nel settore del confezionamento barattoli, aveva l’esigenza di “svecchiare” il proprio reparto produttivo di attrezzeria.

Una delle situazioni classiche che si vengono a creare in un’azienda che produce un prodotto proprio, è proprio quella che abbiamo trovato preso Fanti. L’attività principale in questo caso è la costruzione di barattoli. Il resto è un contorno che, a volte, è preso solo marginalmente in considerazione per ciò che riguarda i costi aziendali.

Un reparto di attrezzeria è un reparto funzionale alla realizzazione di nuove attrezzature a formato e alla manutenzione delle stesse, ma è un contorno alla produzione principale. Nel nostro caso Fanti ha capito l’importanza di conteggiare questi costi, di estrapolarli e di contenerli. Per fare ciò ha dovuto dismettere quasi per intero il proprio reparto di macchine tradizionali, a beneficio di un nuovo comparto produttivo completamente a CNC.

La problematica stava nel fatto che la produzione non aveva mai approcciato questo tipo di macchine utensili il che tradotto, significava ripartire da poco più di zero.

Come è intervenuta Delma

L’approccio in questi casi è doverosamente attento e cauto. Comunicare al cliente che il salto da una produzione completamente manuale ad una a CNC non è cosa semplice è sempre qualcosa da gestire in modo attento.

Una delle cose che subito abbiamo notato in Fanti Spa è stata la motivazione del loro staff tecnico. Sostanzialmente ci è stato sgravato oltre l’80% della difficoltà del nostro lavoro. Avere a che fare con persone motivate, efficienti e curiose è alla base del nostro risultato.

Non potremo avere successo senza questo fondamentale presupposto.

Delma perciò ha ascoltato le esigenze del proprio interlocutore, le ha fatte proprie ed ha proposto loro un chiavi in mano adatto per affrontare le difficoltà tecniche che un materiale come quello che si trova ad affrontare quotidianamente il nostro cliente inevitabilmente da in fase di truciolatura.

Nuove tecnologie di fresatura e di tornitura, nuovi concetti di presa pezzo e di presa utensile sono stati proposti e illustrati in modo chiaro. La nostra presenza costante nel post vendita ha fatto il resto.

La soluzione

La soluzione che Delma ha proposto a Fanti Spa è stata mirata al loro obiettivo, ma soprattutto è stata pensata per dar loro sicurezza e fiducia. Abbiamo perciò visto da un lato curiosità, predisposizione al cambiamento e voglia di portare risultati e dall’altro una squadra tecnica motivata a diffondere fiducia e soluzioni tecniche all’avanguardia.

Un binomio che altro non poteva essere che vincente!

In parole povere la soluzione che abbiamo dato allo staff produttivo di Fanti è stata la fiducia. La certezza che avrebbero potuto contare su di noi per risolvere i problemi di passaggio da un tipo di produzione consolidata e storica, ad una più proficua e produttiva ma sconosciuta a livello di dinamiche tecniche e tecnologiche.

I benefici

Ciò che risulta essere il maggior beneficio dell’operatività di Delma è la tangibilità dei risultati.
Il beneficio è confutabile e soprattutto trasformabile in modo semplice ed immediato, se lo si relaziona al profitto.

Per dare traccia di quanto affermiamo, siamo soliti fare piani di ammortamento iniziali, dove con precisione indichiamo al cliente in quanto tempo rientrerà dell’investimento che si appresta ad affrontare. In un caso di conversione come quello di Fanti non è semplice dare valore al profitto. I calcoli sono molto teorici.

Possiamo però farli a ritroso, confermando, che dopo la messa in funzione dei nuovi impianti, passati i primi 18 mesi, il rientro delle spese fatte che ammontava a circa 30mila euro è stato assorbito per intero. Proseguendo nella simulazione, possiamo ragionare “cambiando” l’attrezzatura in modo virtuale.

Ci abbiamo provato con i ragazzi della produzione, immaginando di sostituire ciò che attualmente usano, con attrezzaggi convenzionali, vecchio stile. Staffaggi e posizionamenti che richiederebbero un incremento dei tempi di piazzamento di oltre il 400% con un aumento costi in vertiginosa salita!

Con questo storico, e con questa sicurezza, abbiamo un database esperienziale davvero positivo, che immancabilmente possiamo proporre al cliente che si approccia alla professionalità di Delma.

Cosa sarebbe successo se non si fossero rivolti a Delma?

Difficile esimersi dalla presunzione che cela questa domanda. Pertanto abbiamo deciso di far rispondere direttamente gli stessi protagonisti di questa collaborazione.

Di seguito il Sig. Giorgio Zini, responsabile attrezzeria, ci darà l’opportunità di sentire dalle sue dichiarazioni quali scenari si sarebbero potuti verificare senza l’aiuto di Delma.

“Sono certo che avremmo affrontato parecchi insuccessi lavorativi, maggiori costi di gestione e produzione, e avremmo iniziato a dubitare dei tanti vantaggi che il CNC può dare alla nostra produzione. Oggi possiamo affermare, visti gli ottimi risultati ottenuti, che la collaborazione con Delma è stata fondamentale per entrare nel mondo CNC, ma con il grosso vantaggio che tutto è stato sviluppato in relazione alle nostre esigenze lavorative.”

Cosa puoi fare subito per farlo anche tu

La cosa più semplice ed efficace che puoi fare, è contattarci. Siamo curiosi ed entusiasti ed il tuo progetto altro non potrà fare che darci passione in più per ciò che facciamo da sempre.

Crescere. Insieme a voi!

Minelli Utensili e le soluzioni di Delma: Efficientamento e consulenza sulla presa pezzo

Entrare in una realtà storica come quella di Minelli Utensili di Casalecchio di Reno è un po’ come entrare nell’anima del nostro tessuto manifatturiero. Un pezzo di storia che affonda le sue radici nell’area geografica più prolifica d’Italia, da un punto di vista intellettuale, tecnico e tecnologico. 

Parliamo di un’azienda storica nata oltre 30 anni fa, specializzata nella costruzione di utensili per il settore medicale e manifatturiero, è tutt’oggi tra i riferimenti Emiliano Romagnoli nel settore “utensili a disegno”

L’approccio a queste realtà richiede innanzitutto un valore, forse un po’ perso. 

Richiede rispetto.

Rispetto perché grazie al loro impegno e alla loro dedizione hanno contribuito a formare le fondamenta di quell’asse della meccanica che attraversa la via Emilia e che, fra Modena e Bologna, ha visto nascere alcune tra le realtà più belle e vincenti di tutto il mondo. 

Siamo orgogliosi di dire che grazie all’azienda del Sig. Salvatore Minelli, fondatore e proprietario, siamo entrati a nostra volta a far parte di quel sottobosco fitto e ricco di passione che caratterizza la nostra amata terra: l’Emilia Romagna.

Il problema

Minelli ci ha coinvolto in un progetto di ampliamento tecnologico, circa tre anni fa. Prima macchina 5 assi installata nei propri reparti produttivi e completamente attrezzata da noi.

Dopo la fase iniziale di consulenza sulla macchina utensile idonea da inserire, si è passati alla fase operativa vera e propria. Scegliere l’attrezzatura più appropriata per i propri componenti non è mai qualcosa di scontato.

La problematica più evidente in un caso come questo risulta sempre essere quella di accompagnare il cliente verso scelte nuove. Nello specifico, nuovi concetti di presa. 

Farlo approcciare con garbo a qualcosa che non ha, fino a quel momento, padroneggiato. Come in tutti i nostri approcci iniziali, la fase di osservazione ricopre un ruolo fondamentale. 

Dove il cliente vede un problema, noi vediamo un’opportunità. 

L’occasione di mettere in campo le nostre competenze, spiegare al cliente, con passione, come funziona una presa pezzo, la relazione fra Kn (forza di serraggio) e N\m ( momento forza applicato al perno di attuazione). 

Questo e tanto altro, sono non solo informazioni necessarie, ma riteniamo siano la giusta cultura da trasmettere a chi si affida a noi per dargli gli strumenti necessari che una scelta impegnativa come quella che sta per fare richiede.

La nostra soddisfazione più grande è la continuità che si crea in tutti i nostri rapporti di collaborazione. Con la ditta Minelli non è stato diverso. Passare dalla consulenza commerciale, all’installazione fianco a fianco con i ragazzi della produzione, al post vendita è qualcosa che ad oggi, ci da ancora grandissima soddisfazione!

Chi è Minelli Utensili

“ Da oltre trent’anni progettiamo e realizziamo utensili speciali di alta precisione per il settore meccanico e per il settore medicale. Coniugando tecnologia all’avanguardia e sapiente cura artigianale dei dettagli, offriamo prodotti corrispondenti ai più elevati standard qualitativi del mercato. Grazie all’esperienza del nostro team siamo in grado di supportarvi al meglio nella realizzazione del vostro utensile speciale a disegno: dalla fase di progettazione alla realizzazione dell’utensile.

Siamo un’azienda attenta alla ricerca di tutti gli aspetti che caratterizzano la nostra attività, dalla scelta dei materiali e dei possibili trattamenti superficiali, alla scelta delle geometrie e al tipo di affilatura. Il tutto realizzato con macchinari all’avanguardia e nel pieno rispetto delle procedure delle certificazioni. Con sempre le vostre esigenze al centro del nostro lavoro.

Il nostro obiettivo è anticipare le vostre necessità, testando costantemente tecniche di lavorazione e materiali al fine di proporvi le geometrie, i materiali ed i rivestimenti più idonei alle vostre esigenze. “

Perché hanno scelto Delma?

Crediamo che al momento della scelta Minelli abbia valorizzato la professionalità. Solo poi, ci siamo resi conto che Delma e Professionalità sono due pezzi dello stesso puzzle. Imprescindibili. E’ stato grazie a questi casi di successo, di collaborazione e di crescita che è nata Delma, non il contrario.

Delma nasce dell’esigenza di dare un nome ad un connubio, che abbiamo visto venirsi a creare fra cliente e noi. Fra le loro esigenze e le nostre competenze.

Minelli ha scelto la nostra preparazione, ci ha dato fiducia ed ha ottenuto un risultato, il che tradotto, è DELMA.

Perché hanno scelto l’efficienza, la preparazione e la cura verso i propri obiettivi? Se avessimo messo questa domanda nel titolo, la risposta sarebbe stata banale non vi pare? Chi sceglierebbe l’inefficienza, la poca serietà e l’abbandono da post vendita? Pensiamo non lo farebbe nessuno. 

Il cliente sceglie ciò che in realtà sta già cercando, è già li. Noi gli abbiamo semplicemente dato un nome: DELMA

Trasmettere le giuste chiavi di lettura per il corretto attrezzaggio

Fare un attrezzaggio non è una cosa complicata. La cosa difficile è farlo in modo efficiente e non dispersivo.

Cosa significa non dispersivo? 

Significa economicamente improduttivo. Significa avere gettato al vento migliaia di euro per un‘attrezzatura dove spesso non ci viene spiegato nulla delle caratteristiche tecniche della stessa. 

Molte volte ci troviamo di fronte a clienti orgogliosi che pur di non dire che l’investimento è stato sbagliato, perseverano nel perdere denaro

E tutti sanno che perservare è diabolico.

Vibrazioni incontrollate, poca o troppa forza di serraggio, grip inadeguati sono solo alcuni degli esempi che possiamo fare in fase di analisi postuma ad una scelta sbagliata ed improduttiva.

Facciamo un esempio: chi di voi sa spiegare che relazione c’è fra Kn e N\m ? 

Eppure sono dati fondamentali del sistema di presa! Come mai chi vi segue con l’attrezzaggio non vi ha fornito le giuste chiavi di lettura per valutarlo nel modo corretto?

Acquistereste una vettura senza sapere che cilindrata è e come funziona? 

Noi pensiamo di no e siamo certi che anche voi non fareste una scelta azzardata come questa. 

Tuttavia, su materiale che viene utilizzato moltissime ore al giorno lo facciamo senza pensarci troppo.

Delma si inserisce in questo spazio culturale. Non importa se l’attrezzatura scelta sia fornita da noi o da altri. A Delma importa che le informazioni che ricevete siano sufficienti e corrette per capitalizzare in breve tempo il vostro investimento. 

Come fa a fare in modo che ciò avvenga? Semplice

Attraverso piani di rientro mirati ed efficaci, secondo i quali andiamo a darvi la sicurezza che state scegliendo il partner giusto.

In passato avete incontrato sul vostro cammino partner professionale che vi dice in quanto tempo riuscite a rientrare di un investimento su un autocentrante?  DELMA lo fà.

Lo fa perché al suo interno vi sono dei professionisti in grado di trasmettere concetti costruttivi complessi, rendendoli estremamente semplici ed efficaci.

La soluzione

La soluzione che Delma ha proposto a Minelli Utensili è stata mirata al loro obiettivo. Pensata con loro e per loro.
Abbiamo analizzato i loro particolari ed abbiamo proposto loro la soluzione di presa più adatta. 

In questo caso specifico si è pensato ad un attrezzaggio standard con morse e sistema a cambio rapido Schunk. Abbiamo mescolato standard e speciale, creando piramidi di alloggio a disegno per garantire la presa multipla di pezzi. Ottimizzando le prese, ottimizziamo i costi di tempo ciclo e l’efficientamento degli ingombri. Studio, dedizione ed impegno per soddisfare le esigenze del cliente, sono tutte attività a nostro carico!

L’obiettivo di Minelli era l’efficientamento delle prese pezzo. Lo abbiamo fatto nostro, restituendogli una soluzione.

I benefici

Quello che risulta essere il maggior beneficio dell’operatività di Delma è la tangibilità dei risultati. Avere a disposizione uno studio di fattibilità, un progetto ad obiettivo ed un piano di rientro costi crediamo sia un valore aggiunto di inestimabile pregio, di cui noi ed i nostri clienti andiamo molto orgogliosi.

Per essere certi del beneficio, questo deve essere tangibile e misurabile.

Abbiamo perciò simulato il costo fittizio (ma molto reale) di attrezzature apparentemente più economiche al momento d’acquisto, ma certamente più dispersive in fase produttiva.

Il calcolo più evidente, che emerge sempre in fase preliminare, è il payback di ammortamento attrezzatura. 

Nelle nostre casistiche non risultano attrezzaggi che non si ripagano dopo 6\12 mesi. Dopo tale periodo, nelle tasche dei nostri clienti, entrano tutti i risultati di un lavoro fatto ad hoc. Il che tradotto, su un attrezzaggio come quello di officina Minelli, stimiamo all’incirca sui 10\12 mila €\anno (stima al ribasso). Queste entrate sono dovute alla rapidità di posizionamento che, tradotta in minuti, fa si che ad ogni cambio attrezzaggio ci sia un risparmio tempo di circa 30\40 minuti, certificabili e tangibili, rispetto ad un sistema classico.

La bontà del prodotto installato poi ci garantisce riposizionamenti precisi al centesimo, ripetibilità e durata nel tempo. Zero revisioni. Zero sostituzioni. Zero assistenza.

Siamo certi che Minelli Utensili, con la nostra consulenza, abbia avuto un risparmio di tempo netto di almeno il 30% superiore rispetto a quello che avrebbe investito senza la consulenza di Delma.

Cosa sarebbe successo se non si fossero rivolti a Delma…?

Difficile esimersi dalla presunzione che cela questa domanda. 

Pertanto abbiamo deciso di far rispondere direttamente gli stessi protagonisti di questa collaborazione.

Di seguito il Sig. Salvatore Minelli , fondatore dell’azienda Minelli Utensili,  ci darà l’opportunità di sentire dalle sue dichiarazioni quali scenari si sarebbero potuti verificare senza l’aiuto di Delma.

Cosa puoi fare subito per farlo anche tu

La cosa più semplice ed efficace che puoi fare, è contattarci. Siamo curiosi ed entusiasti ed il tuo progetto altro non potrà fare che darci passione in più per ciò che facciamo da sempre.

Crescere.

Insieme a voi!